Home » Blog » Coronavirus: Approvato un Emendamento per la Sospensione dell’Assicurazione

Coronavirus: Approvato un Emendamento per la Sospensione dell’Assicurazione

Alla fine il Parlamento ha dovuto mettere una toppa.

Dato che il governo, a proposito degli obblighi degli assicuratori durante il periodo di blocco, non è andato oltre un addolcimento, il periodo da 15 a 30 giorni dopo la scadenza della polizza potrebbe ancora essere utile alle compagnie di assicurazione, soprattutto in caso di danni.

Come evidenziato dalle statistiche sul traffico e sugli incidenti, le auto (e le moto) sono rimaste ferme per settimane, rispetto allo stesso mese dell’anno scorso. C’è stato un crollo dei sinistri, con conseguente diminuzione dei risarcimenti ma non dei premi.

UnipolSai

E l’iniziativa unilaterale di UnipolSai, che ha autorizzato i suoi clienti a ricevere uno sconto di un dodicesimo della quota di sottoscrizione al momento del rinnovo: purtroppo non è stata efficace. L’assicuratore bolognese è l’unica compagnia al momento interessata a seguire le sue orme.

Stanno modificando Cura Italia, secondo il M5S

In risposta a tutto questo, alcuni membri del M5S hanno proposto un emendamento ad hoc al decreto del 17 marzo, chiedendo un’estensione del periodo di grazia. Nella giornata di ieri, il Senato ha approvato un disegno di legge che modifica il codice delle assicurazioni che, se approvato dalla Camera, permetterà agli assicurati di sospendere le loro polizze, anche a coloro che non hanno già l’opzione nel loro contratto, cioè la maggioranza.

La sospensione è possibile fino al 31 luglio. Il periodo di sospensione inizia nel momento in cui viene ricevuta la comunicazione dal cliente e termina il 31 luglio, anche se è possibile interromperlo in qualsiasi momento. Al momento della sospensione, la polizza si estenderà automaticamente dello stesso numero di giorni della sua data di scadenza.

Una condizione deve essere soddisfatta: non può né circolare né fermarsi. Di conseguenza, la sospensione significa che il veicolo non può circolare su strade pubbliche o strade equivalenti a quelle pubbliche. Un’auto può essere conservata in un box o garage o tenuta in un’area privata solo se viene applicata una sospensione.

autore del sito Assicurazionialtelefono.it

L’Autore

Marco P.

Da anni sono appassionato di economia e finanza, e il mio obbiettivo con questo sito è quello di chiarire alcuni dubbi e quesiti riguardanti il settore delle assicurazioni.

Torna alla homepage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.