Home » Blog » Assicurazione Casa Eventi Atmosferici: Cos’è, come funziona e cosa copre

Assicurazione Casa Eventi Atmosferici: Cos’è, come funziona e cosa copre

Si tratta di una polizza assicurativa che protegge e compensa i proprietari di immobili per i danni o le perdite causate da eventi meteorologici estremi, come grandine e tornado, alle loro case e altre proprietà.

Le compagnie di assicurazione in questo settore forniscono protezione contro il maltempo che si trova comunemente all’estero e che sta cominciando a diffondersi qui, probabilmente come risultato del cambiamento climatico.

Per capire l’utilità di una polizza casa eventi atmosferici, si può pensare a eventi dannosi come la rottura di finestre in un temporale, alberi sradicati in un giardino, o la necessità di sostituire le tegole del tetto a causa di una tromba d’aria eccessiva.

Ma cosa è coperto dall’assicurazione sulla casa? Scopritelo qui sotto!

Il processo di assicurazione per l’isolamento della casa

Attualmente esistono diverse polizze assicurative per la casa, che forniscono una copertura per i danni derivanti da gravi eventi atmosferici, e che possono essere scelte, modificate e personalizzate in base alle esigenze dei potenziali sottoscrittori.

La franchigia è la parte del risarcimento che deve essere pagata dall’assicurato, con un importo diverso per ogni voce contrattuale. I massimali sono i limiti di quanto l’assicurazione rimborserà.

Quindi, per ottenere gli indennizzi previsti dall’assicurazione casa fenomeno atmosferico, è fondamentale contattare il servizio clienti della compagnia con cui è stato stipulato il contratto, indicando i propri dati personali, i dettagli della polizza e l’ubicazione della propria abitazione.

L’obiettivo primario di un operatore del servizio clienti è quello di determinare la documentazione necessaria per il risarcimento, come il rapporto della polizia o della protezione civile, la perizia di un tecnico assicurativo e una copia dell’accertamento di responsabilità.

Per questi motivi, se state per firmare un contratto di assicurazione per la vostra casa, dovreste chiarire ogni dettaglio, compresa l’inclusione di tetti, camini, parabole, balconi e parabole.

Una casa può anche essere esclusa dal risarcimento dei danni da fenomeni atmosferici se le strutture circostanti sono anch’esse danneggiate da fenomeni atmosferici, o certi eventi possono non essere causati da fenomeni atmosferici, ma, per esempio, da fenomeni catastrofici, quindi è importante leggere attentamente il contratto prima di firmarlo per ottenere il rimborso.

Ci sono una serie di fenomeni naturali esclusi dalla copertura dell’assicurazione casa eventi atmosferici, tra cui terremoti, eruzioni vulcaniche, maremoti, inondazioni, acqua alta, alluvioni e valanghe.

Eventi meteorologici coperti dall’assicurazione sulla casa

Se desiderate proteggere la vostra casa, i vostri beni e il vostro portafoglio da rischi, danni alla proprietà e spese esorbitanti, come i danni da tempesta e da vento, potete stipulare una polizza di assicurazione casa eventi meteorologici.

È particolarmente importante sottolineare che l’assicurazione casa non copre solo i rischi e i danni ambientali, ma anche le spese derivanti dagli effetti dannosi dei fenomeni atmosferici.
Le polizze di assicurazione casa coprono in particolare i fenomeni atmosferici

  • Vento forte e ciò che viene trasportato da esso, trombe d’aria, cicloni, tifoni, uragani;
  • Tempeste di pioggia, grandine o tempeste di neve accompagnate da precipitazioni intense;
  • Pietre che cadono dal cielo; frane;
  • I sovraccarichi di neve possono causare il crollo del tetto e/o la rottura del tetto.


L’assicurazione sulla casa copre anche le perdite per l’affitto e l’aumento dei danni ambientali, e le spese per la realizzazione di perizie. Tra i costi da considerare ci sono lo sgombero, i metodi di protezione, la demolizione, così come i danni o la distruzione di proprietà di terzi, per esempio quando un albero cade nel giardino della casa.

Ulteriori garanzie opzionali possono essere incluse nella polizza eventi atmosferici domestici, tra cui:

  • Danni causati dall’acqua piovana o dal disgelo di grondaie intasate;
  • Rispetto degli obblighi vigenti imposti dalle autorità;
  • Perdite professionali in denaro o proprietà;
  • Danni a tende da sole, vetrate e installazioni esterne, come i pannelli solari;
  • Danni causati da inondazioni e gelo.


Come ultimo promemoria, controllate sempre il vostro contratto per assicurarvi di essere risarciti per i danni legati alle intemperie. Le clausole del contratto dovrebbero essere coerenti tra loro.

Per esempio, non ha senso per chi vive in montagna che solo i danni da grandine siano coperti e che i danni da forti nevicate siano esclusi.

autore del sito Assicurazionialtelefono.it

L’Autore

Marco P.

Da anni sono appassionato di economia e finanza, e il mio obbiettivo con questo sito è quello di chiarire alcuni dubbi e quesiti riguardanti il settore delle assicurazioni.

Torna alla homepage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.