Home » Blog » Mezzi Agricoli: Come possono essere assicurati?

Mezzi Agricoli: Come possono essere assicurati?

Come richiesto dal Codice della Strada, i veicoli agricoli nonsolo possono essere assicurati, ma devono esserlo.

C’è una legge italiana che copre la responsabilità legale di questi veicoli dall’ottobre 1993, estendendo la responsabilità civile a qualsiasi danno causato dalla loro circolazione.

Il rischio di responsabilità civile deve essere assicurato su tutti i veicoli a motore.

Il Codice della Strada sancisce l’obbligo di copertura assicurativa obbligatoria, e questo obbligo può essere soddisfatto secondo la RCA, che regola il risarcimento dei danni causati a terzi senza il loro consenso.

Nell’ottobre 1993, le macchine agricole sono diventate soggette all’obbligo di ottenere un’assicurazione di responsabilità civile.

Tuttavia, ci sono alcune peculiarità e differenze quando si tratta di trattori e attrezzature agricole rispetto ad altri tipi di veicoli, compresa la tariffa fissa e l’impossibilità di usufruire del meccanismo bonus/malus o delle franchigie in relazione a questi.

Responsabilità per attrezzature e macchinari

Secondo i termini della polizza di assicurazione di responsabilità civile per le macchine agricole, le compagnie assicurative sono responsabili, dopo il pagamento del premio da parte dell’altra parte del contratto, per i danni causati a terzi da veicoli a motore che operano senza rotaie, che dovrebbero essere assicurati invece dal conducente o dal proprietario della macchina agricola.

Come concordato nel contratto, il risarcimento viene pagato entro i limiti della somma massima assicurata.

Il trasporto di veicoli agricoli richiede un’assicurazione

Tutti i terzi che hanno subito danni fisici causati dalla circolazione del veicolo assicurato e hanno diritto al risarcimento, sono terzi danneggiati.

La responsabilità per i danni fisici causati alle persone a bordo dei veicoli agricoli e delle macchine assicurate è anche coperta da una polizza assicurativa di responsabilità civile, e questo è indipendente dalla successiva determinazione della responsabilità.

Il conducente del veicolo responsabile, tuttavia, non può essere considerato come una terza parte e quindi non può essere risarcito. Questo deve essere specificato nella polizza.

In caso di incidente stradale, il risarcimento viene pagato per le lesioni subite da persone, animali e proprietà come conseguenza delle macchine agricole a motore.
, per i difetti derivanti da una manutenzione o costruzione errata causati dal rimorchio quando è parcheggiato o scollegato dal trattore (rischio statico);
Risarcimento dei danni subiti dalle persone trasportate, ma solo se il loro trasporto è esplicitamente stipulato nel documento di registrazione del veicolo.

Quando inizia la polizza

Una volta pagato il premio dovuto, il contratto e tutte le garanzie allegate entreranno in vigore alla mezzanotte della data di inizio indicata nella polizza assicurativa. È anche possibile pagare a rate i veicoli agricoli, così come altri tipi di veicoli. Quando il premio dovuto non viene pagato entro la data di scadenza, la polizza può essere considerata sospesa, dato che la durata del contratto è tipicamente annuale.

Ecco come funziona la polizza

I macchinari agricoli sono solitamente utilizzati per scopi lavorativi e commerciali, il che significa che è più probabile che vengano danneggiati rispetto ad altri veicoli. Pertanto, è molto importante avere un’assicurazione che protegga non solo il conducente e i passeggeri, ma anche il veicolo dai danni. A differenza delle auto e delle moto, l’assicurazione per trattori e macchine agricole ha un tasso fisso, non un bonus o una struttura a penalità.

L’assicurazione contro gli infortuni di trattori, macchine agricole e macchine agricole copre i danni causati dai veicoli sulle strade, ma non considera i danni causati dalle macchine dotate di cingoli in acciaio sulle strade. In alternativa, la polizza copre la circolazione in aree private e la responsabilità per il traino di un rimorchio se la polizza lo specifica.

Danni che non sono coperti

Inoltre, anche se il tuo veicolo può essere coperto dall’assicurazione, potresti non avere diritto al risarcimento in alcune situazioni, ovvero

  • Nel caso di guida negligente di un trattore o di una macchina agricola, mancanza di una licenza specifica;
  • Nel caso di un veicolo noleggiato;
  • Se la polizza prevede la guida esclusiva, ma un’altra persona era alla guida al momento dell’incidente;
  • Nel caso di danno intenzionale.
autore del sito Assicurazionialtelefono.it

L’Autore

Marco P.

Da anni sono appassionato di economia e finanza, e il mio obbiettivo con questo sito è quello di chiarire alcuni dubbi e quesiti riguardanti il settore delle assicurazioni.

Torna alla homepage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.