Home » Blog » Assicurazione Rischio Locativo: come funziona e quali sono i costi

Assicurazione Rischio Locativo: come funziona e quali sono i costi

Il padrone di casa deve fornire la proprietà nelle stesse condizioni in cui l’ha ricevuta l’inquilino quando affitta un appartamento o un locale.

Per mantenere una proprietà in condizioni eccellenti per un periodo di tempo medio, essa deve essere tenuta in perfette condizioni fino alla restituzione delle chiavi.

Eventi inaspettati e inconvenienti non sono rari. Anche i locali meglio tenuti possono essere compromessi da situazioni inevitabili che non sono sempre colpa dell’inquilino.

Diversi articoli del codice civile regolano il rischio di affitto, mentre le compagnie di assicurazione offrono polizze speciali che coprono il costo di eventuali danni.

Cos’è l’assicurazione del rischio di affitto?

Il rischio di affitto è inquadrato negli articoli del C.C. nel campo della responsabilità civile. Sia gli inquilini che i proprietari hanno bisogno di un’assicurazione sulla casa in affitto per evitare perdite.

Infatti, i danni possono essere di una grande varietà e non solo causati dall’inquilino. Immagina, per esempio, un incendio che è imprevedibile e non è colpa di nessuno. In questo caso, sia il padrone di casa che l’inquilino sono coperti dalla polizza.

Avere un’assicurazione dell’affittuario può proteggere l’affittuario dal dover pagare rapidamente i danni. In realtà, non tutti hanno le risorse finanziarie per affrontare questo tipo di imprevisto, che in molti casi minaccia anche la redditività della proprietà. Quindi, esaminiamo le coperture della polizza assicurativa contro i rischi di affitto.

Incluso nella copertura

C’è una categoria specifica di danni coperti dall’assicurazione rischio locativo:

  • Esplosioni, incendi, esplosioni e scoppi
  • L’impianto elettrico causa problemi. I cortocircuiti sono un classico esempio
  • Mentre i soccorritori cercano di contenere i danni causati da eventi imprevisti, causano danni
  • I malfunzionamenti del sistema di riscaldamento causano danni
  • Le assicurazioni contro i rischi di locazione hanno vari livelli di copertura che, a partire da quella di base, possono coprire i danni causati da terzi.

Incendi e scoppi possono causare danni anche alle case circostanti in situazioni particolari, per esempio quando ci si trova in una situazione in cui scoppia un incendio.

Le polizze di regresso di terzi risarciscono anche le proprietà vicine.

I terzi devono essere definiti con attenzione, tuttavia. Le seguenti persone non sono considerate terze parti:

  • Coniuge
  • Genitori
  • Parenti conviventi


Tuttavia, in questo caso, l’eccezione riguarda genitori e figli che vivono nello stesso edificio, ma in appartamenti separati.

L’ultimo caso riguarda anche i dipendenti che subiscono danni mentre svolgono le loro mansioni. Anche in questo caso è previsto un risarcimento.

Inoltre, è importante notare che il prezzo dell’assicurazione contro i rischi di affitto dipenderà da quanto è estesa la polizza. Il prezzo dell’assicurazione casa in affitto aumenterà man mano che la polizza viene estesa.

Coperture escluse

I danni causati da eventi esterni, come i fenomeni atmosferici, non sono coperti dalla polizza di assicurazione rischio affitto.

Esaminiamo quali danni non sono coperti dall’assicurazione casa in affitto:

  • Danni da inondazione, danni da terremoto e danni strutturali
  • Neve, umidità, gelo o acqua piovana causano il crollo del ponte
  • A causa di una mancanza di manutenzione, l’edificio ha subito danni
  • Gli elettrodomestici malfunzionanti possono causare danni alla tua casa
  • Contaminazione con sostanze tossiche

Spese


I costi dell’assicurazione contro i rischi dell’affittuario possono variare in base all’estensione della polizza per coprire i danni e alla posizione dell’appartamento in questione.

La franchigia si verifica quando c’è una quantità minima di danni per cui la copertura assicurativa non interviene.

Le compagnie assicurative non intervengono perché lo considerano antieconomico. Per esempio, una franchigia di 150 euro potrebbe essere considerata un minimo.

Una tipica polizza, tuttavia, ha un costo di assicurazione contro i rischi di affitto di 80-120 euro all’anno per un appartamento tra i 50 e i 200 metri quadrati.

Inoltre, è importante conoscere l’importo massimo che la tua compagnia assicurativa pagherà in caso di danni gravi. In genere, una polizza di responsabilità civile pubblica ha un limite tra 250.000 e 2.000.000 di euro.

L’assicurazione contro i rischi di noleggio deve essere acquistata?

Spesso le persone si chiedono se l’assicurazione rischio affitto è obbligatoria quando si affitta una proprietà. Per chiarire questo dubbio, va sottolineato che non è obbligatoria, ma fortemente raccomandata per gli inquilini di immobili in affitto.

In caso di danni alla proprietà di terzi, la polizza assicurativa dell’inquilino solleva la compagnia assicurativa da questo onere.

Assicurazione dell’affittuario

Quindi, una polizza assicurativa per la casa in affitto copre qualsiasi danno causato da un inquilino. I danni possono anche essere causati da eventi imprevisti, come menzionato sopra.

Sia il proprietario che l’inquilino possono stipulare la polizza di assicurazione della casa in affitto.

L’affitto della propria proprietà può essere coperto da una polizza assicurativa stipulata dal proprietario. Una proprietà in affitto, per esempio, può contenere mobili appartenenti al proprietario. Un’assicurazione per affittuari a nome dell’inquilino non coprirebbe i beni di proprietà del proprietario nell’appartamento.

L’assicurazione dell’affittuario copre solo gli effetti personali dell’affittuario nell’appartamento.

L’assicurazione dell’affittuario permette anche al padrone di casa di proteggersi da potenziali inadempienze dell’inquilino, come il mancato pagamento dell’affitto. Questa assicurazione ha un importo massimo rimborsabile.

autore del sito Assicurazionialtelefono.it

L’Autore

Marco P.

Da anni sono appassionato di economia e finanza, e il mio obbiettivo con questo sito è quello di chiarire alcuni dubbi e quesiti riguardanti il settore delle assicurazioni.

Torna alla homepage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.