Home » Blog » La targa prova può essere apposta solo su veicoli privi di carta di circolazione

La targa prova può essere apposta solo su veicoli privi di carta di circolazione

Attraverso l’apposizione della “targa di prova”, la III Sezione Civile della Corte di Cassazione ha chiarito le situazioni in cui possono circolare veicoli a motore non registrati, chiarendo così la questione della responsabilità civile in caso di incidente.

Le targhe di prova vengono rilasciate a veicoli già immatricolati e dotati di carta di circolazione, una pratica che il collegio ha disapprovato in quanto non corrispondente alla disciplina del settore.

Ai fini di prove tecniche, sperimentali o costruttive, dimostrazioni e vendite, i veicoli senza certificato di registrazione sono autorizzati a circolare sulla strada attraverso l’applicazione di una targa di prova. In questo caso di incidente stradale, la III Sezione Civile ha messo fine al caso:

Avendo perso il controllo dell’auto, mentre guidava con la targa di prova appartenente alla stessa officina, il conducente, dipendente di un’officina meccanica incaricata di verificare un guasto, è stato citato in sede civile per ottenere il risarcimento dei danni dei passeggeri.

Inizialmente, il tribunale ha condannato sia l’officina che l’assicuratore della targa di prova. Secondo il magistrato, il giudice di primo grado ha interpretato correttamente il caso.

Tuttavia, il giudice di Piazza Cavour ha respinto il ricorso della compagnia di assicurazione del veicolo.

Le targhe di prova hanno uno scopo

Assegnando la copertura assicurativa ai veicoli privi di carta di circolazione, la targa prova permette la circolazione provvisoria, come ha stabilito la Cassazione.

Di conseguenza, nell’ipotesi in cui sia stata rilasciata la carta di circolazione, ma sia applicabile la garanzia auto, la targa prova e l’assicurazione non si applicano. E’ solo la mancanza di immatricolazione e, di conseguenza, della carta di circolazione che viene sanata dalla targa di prova:
È vero che la targa di prova si discosta dalla precedente immatricolazione, così come dalla documentazione necessaria per mettere in circolazione l’auto, ma se questa è già stata realizzata, la deroga alla precedente immatricolazione non è necessaria.”

Le targhe di prova sono utilizzate per una varietà di scopi

Di conseguenza, il ricorso è stato respinto, poiché il veicolo ha già una targa e quindi non può esporre la targa di prova, che è applicabile solo ai veicoli non registrati.

L’apposizione di una targa di prova su veicoli che hanno già una carta di circolazione sarebbe, dietro le quinte, non ancorato nella normativa di settore se è necessaria un’autorizzazione ministeriale per il rilascio della targa di prova. Quindi, l’unico assicuratore responsabile dei danni causati da un veicolo che è stato registrato e che circola con una targa di prova è l’assicuratore del veicolo, non l’assicuratore della targa di prova.

Auto già registrate: la carta di circolazione è valida solo se il veicolo è stato precedentemente registrato

Inoltre, la decisione della Corte Suprema, che ha preannunciato il tanto atteso intervento del Consiglio di Stato, rischia di influenzare le polizze assicurative per i veicoli con targa di prova.

Di conseguenza, è stato chiarito che, in presenza di una carta di circolazione, è valida solo l’assicurazione di responsabilità civile del veicolo, mentre l’eventuale copertura assicurativa di una targa di prova non sarebbe più adeguata per i danni a terzi.

In difficoltà: officina e concessionario si appellano alla stipula della targa di prova

Questo significa che le officine e i concessionari, che hanno usato a lungo veicoli in officina o in consegna con una targa di prova per prove e dimostrazioni, dovranno cambiare le loro pratiche.

Questa non è una buona notizia, specialmente ora che Covid19 ha già avuto un impatto su alcune delle loro attività. I vari interessi potrebbero essere meglio serviti da un intervento legislativo.

Utilizzate lo strumento di comparazione delle assicurazioni auto di Facile.it gratuitamente se volete confrontare i preventivi di assicurazione auto online.

autore del sito Assicurazionialtelefono.it

L’Autore

Marco P.

Da anni sono appassionato di economia e finanza, e il mio obbiettivo con questo sito è quello di chiarire alcuni dubbi e quesiti riguardanti il settore delle assicurazioni.

Torna alla homepage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.