Home » Blog » Cosa significa Attestato di Rischio (ATR)

Cosa significa Attestato di Rischio (ATR)

Gli attestati di rischio (chiamati anche ATR) certificano la nostra storia assicurativa nella responsabilità civile. Alla scadenza della nostra polizza, la compagnia assicurativa ce lo fornisce con informazioni aggiornate: l’assicurato deve tenerlo come biglietto da visita da usare quando cambia compagnia assicurativa.

Sull’attestato di rischio sono riportati tutti i nostri incidenti degli ultimi cinque anni.

La compagnia ha già liquidato alcuni di questi sinistri ed è in procinto di liquidarne altri. La compagnia era solita includere i sinistri sui quali aveva fatto una prenotazione in passato.

L’assicurato veniva restituito l’anno successivo se la prenotazione decadeva a causa del mancato pagamento, con la differenza rimborsata. Tuttavia, secondo il nuovo Codice delle Assicurazioni, l’assicurato deve verificare i danni affinché la sua classe di merito venga ridotta. Noi determiniamo il costo del premio della polizza bonus malus in base al danno riportato sull’attestato di rischio, che determina la nostra classe di merito.

Un TR deve anche contenere i dati personali dell’assicurato, il nome della compagnia, il numero di contratto, la formula tariffaria, la data esatta di scadenza e la firma di una persona autorizzata a contattarlo.

Secondo il nuovo Codice delle Assicurazioni, il cliente deve ricevere il certificato 30 giorni prima della data di scadenza della sua polizza. In passato, il termine per cambiare compagnia assicurativa era di soli 3 giorni, il che rendeva il processo più difficile e sicuramente più impegnativo.

Per le compagnie tradizionali, devi ritirare personalmente l’attestato di rischio dal tuo intermediario, agente o broker o farlo ritirare da una terza parte autorizzata. Anche se l’assicurato non ha fatto una richiesta specifica, l’ATR sarà comunque spedito all’indirizzo di casa dell’assicurato entro il termine previsto dalla legge.

Con il nuovo Codice delle Assicurazioni, un attestato di rischio è valido per 5 anni invece di 3 mesi. Di conseguenza, è necessario assicurarsi entro 3 mesi dalla consegna dell’auto per rimanere nella stessa classe di merito. La classe di merito sarà ancora valida per te se lasci passare un anno o più perché è necessario firmare una dichiarazione che non hai guidato dalla data di scadenza del contratto di assicurazione.

Oltre a controllare la corrispondenza tra l’assicurato e il proprietario del veicolo, indicato sulla carta di circolazione dell’auto, la nuova compagnia controlla anche la corrispondenza tra l’assicurato e la persona che stipula la polizza.

autore del sito Assicurazionialtelefono.it

L’Autore

Marco P.

Da anni sono appassionato di economia e finanza, e il mio obbiettivo con questo sito è quello di chiarire alcuni dubbi e quesiti riguardanti il settore delle assicurazioni.

Torna alla homepage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.