Home » Blog » Fondi Pensione Chiusi: Cosa sono?

Fondi Pensione Chiusi: Cosa sono?

I fondi pensione chiusi (o negoziati) sono quelli che sono limitati ad un gruppo specifico di professionisti o ai dipendenti di una singola grande azienda.

Sono quindi per lo più chiusi perché non sono aperti a tutti e sono negoziati perché sono creati da sindacati o associazioni di lavoratori, per lo più sulla base di contratti nazionali per la loro particolare categoria (per esempio, chimici, tessili, metalmeccanici).

Inoltre, possono essere associati ad una certa regione o provincia autonoma. Attualmente ci sono 25 fondi pensione chiusi in Italia.

L’iscrizione a un fondo pensione è volontaria per i lavoratori dipendenti, ma è obbligatoria per loro l’iscrizione al fondo pensione chiuso della propria categoria.

Tuttavia, il lavoratore autonomo ha la possibilità di aderire a un fondo pensione chiuso (quello della sua professione) o a un fondo pensione aperto. Tuttavia, il fondo deve aspettare tre anni (o anche cinque se è stato appena formato) prima di poter diventare aperto.

I fondi pensione possono essere chiusi sia se ricevi il trattamento di fine rapporto sia se contribuisci con un importo fisso o se scegli di fare un contributo occasionale volontario. Ci sono generalmente più vantaggi per un fondo pensione chiuso che per uno aperto perché le sue fonti di approvvigionamento (i flussi di denaro che contribuiscono alla sua crescita) possono essere diverse.

I lavoratori partecipanti devono contribuire al fondo pensione (che non può superare il 2% dei loro stipendi lordi), i datori di lavoro devono dare un contributo obbligatorio e i lavoratori possono destinare il loro TFR al fondo pensione a cui partecipano.

Nei fondi pensione chiusi, organismi autonomi possono gestirli, ma nei loro organi di controllo, i lavoratori sono sempre rappresentati a grandi linee:
la loro percentuale nell’assemblea di gestione deve essere almeno del 50%.

I canali di distribuzione utilizzati dai fondi pensione chiusi sono simili a quelli dei fondi pensione aperti: si tratta tipicamente di società di investimento in titoli (SIM), banche (bancassicurazioni) e compagnie di assicurazione.

autore del sito Assicurazionialtelefono.it

L’Autore

Marco P.

Da anni sono appassionato di economia e finanza, e il mio obbiettivo con questo sito è quello di chiarire alcuni dubbi e quesiti riguardanti il settore delle assicurazioni.

Torna alla homepage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.