Home » Blog » L’inabilità temporanea: cos’è e come funziona

L’inabilità temporanea: cos’è e come funziona

La forma più lieve di lesione personale coperta dalle polizze assicurative è l’invalidità temporanea.

Ci sono diversi tipi di lesioni che possono colpire un individuo e la loro caratteristica principale è che sono necessariamente temporanee.

Un’incapacità temporanea di svolgere la propria attività lavorativa a causa di un incidente o di una malattia può essere temporanea. In sostanza, l’inabilità corrisponde al tempo necessario per recuperare da un incidente o per riprendersi da una malattia al fine di riprendere il lavoro normale.

L’assicurato sarà considerato temporaneamente inabile se, a seguito di un incidente d’auto, subisce una lesione ai legamenti che può essere curata in 20 giorni.

Per ricevere l’indennizzo, un medico deve certificare che l’invalidità è temporanea. In alcuni casi, le disabilità temporanee sono coperte dall’assicurazione contro gli infortuni e le malattie, così come dall’assicurazione di responsabilità civile. La mia polizza di responsabilità civile coprirà il periodo di inabilità causato dalla mia polizza di terzi come se la persona avesse una polizza infortuni.

Una persona assicurata è normalmente coperta da una diaria durante i periodi di inabilità temporanea, cioè un pagamento giornaliero per ogni giorno di inabilità, che deve essere confermato da un certificato medico.

A causa della necessità di compensare le perdite di reddito, la diaria è calcolata sulla base dei guadagni dell’assicurato.

Di solito viene stabilita una franchigia per i periodi di inabilità temporanea, cioè una quantità minima di danno che deve essere inflitta prima di poter rivendicare l’inabilità temporanea. Se sei incapace di lavorare per un numero di giorni inferiore alla franchigia, non verrà offerto alcun risarcimento.

L’importo giornaliero garantito è rimborsabile solo per i giorni che superano la franchigia massima.

Una franchigia di 6 giorni, per esempio, non sarebbe rimborsabile. La durata dell’incapacità temporanea sarà divisa per la durata della franchigia per calcolare il rimborso. 10 giorni di indennità giornaliera sono rimborsati. La franchigia di 6 giorni non sarà applicata nel caso di un incidente che causa un’inabilità inferiore a 4 giorni.

È possibile proteggersi dall’incapacità temporanea di svolgere il proprio lavoro con un altro tipo di clausola. L’indennizzo è, ovviamente, significativamente più basso in questo scenario. Di solito non ha senso stipulare polizze che proteggono specificamente contro l’inabilità temporanea se hai un alto stipendio da proteggere. Costano premi elevati e hanno alte franchigie.

autore del sito Assicurazionialtelefono.it

L’Autore

Marco P.

Da anni sono appassionato di economia e finanza, e il mio obbiettivo con questo sito è quello di chiarire alcuni dubbi e quesiti riguardanti il settore delle assicurazioni.

Torna alla homepage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.