Home » Blog » Revisione Auto: Come funziona e Cos’è

Revisione Auto: Come funziona e Cos’è

Come per l’Rc Auto, la revisione dell’auto è un requisito legale. Per garantire la sicurezza degli automobilisti, tutti i veicoli in circolazione devono essere controllati periodicamente. Scopri cos’è una revisione auto e come funziona.

Revisione auto: cos’è?

Una revisione auto consiste in un’ispezione regolare dell’auto in circolazione, che viene eseguita a intervalli prestabiliti a seconda dell’età del veicolo. Un veicolo viene sottoposto a controlli meccanici, compresi i controlli dei freni, delle sospensioni, dell’illuminazione, della frizione e delle emissioni di gas. Per proteggere l’ambiente e il benessere sociale, questa è una misura di protezione sociale.

I veicoli sono inquinanti a vari livelli, anche per quanto riguarda il loro rumore. Viene controllato anche il volume della marmitta che, se danneggiata, potrebbe superare i limiti legali, per non parlare dei pericoli per il conducente e gli altri automobilisti.

Durante l’ispezione, viene anche controllato il numero di telaio per assicurarsi che sia leggibile e che corrisponda a quello sul certificato di registrazione. I test vengono anche condotti sulla base dei principi di sicurezza per i sistemi di pulizia (come i tergicristalli anteriori e posteriori) e i clacson. Allo stesso modo, nelle auto vengono utilizzati sensori di parcheggio e sensori che rilevano l’avvicinamento pericoloso a persone o oggetti.

In vista della revisione dell’auto, la condizione di un veicolo deve essere controllata anche dal punto di vista della carrozzeria, perché potrebbe non essere qualificata per un’ispezione esterna. Inoltre, i finestrini devono essere in buone condizioni e gli accessori utili (cric, triangolo, ruota di scorta) presenti.

Il risultato della revisione

Risultati positivi o negativi possono derivare dalla revisione dell’auto. Negli ultimi anni sono stati apportati diversi cambiamenti significativi al processo di ispezione del veicolo, incluso l’uso della registrazione video. Ciò è nell’interesse di combattere possibili abusi e impedire ai veicoli non conformi di passare nuovamente il test.

L’esito di questi test è ancora dato sulla base dei risultati forniti dall’officina. In caso di risultato negativo, la revisione può essere ripetuta, poiché l’officina indicherà quali sono le anomalie e come effettuare eventuali riparazioni o correzioni.

In questo caso l’auto può circolare fino a un mese mentre il problema viene risolto.

Occasionalmente, l’auto può essere sospesa dalla circolazione e rimanere ancora in officina, anche su richiesta del proprietario, ma trasportata con un carro attrezzi a sue spese, per provvedere alla riparazione.

Un automobilista che non riesce ad effettuare le riparazioni necessarie al veicolo dovrà rottamarlo.

Il processo di revisione di un’auto

La motorizzazione o l’officina autorizzata dal Ministero dei Trasporti possono effettuare la revisione dell’auto. Costa 65,68 euro per tutti i veicoli nel primo caso, mentre 45 euro per tutti i veicoli nel secondo. Un’officina autorizzata è di solito il posto migliore per la revisione di un veicolo, poiché il tempo è più breve e tutto si compie in circa 20-30 minuti. Per far revisionare l’auto alla motorizzazione, devi fare una prenotazione all’ufficio provinciale e poi tornare il giorno dell’appuntamento.

Potrebbe essere necessario aspettare nella coda creata in questo caso. Un veicolo nuovo deve subire la sua prima revisione dopo quattro anni, indipendentemente dal mese in cui è stato registrato. La frequenza è quindi biennale, con l’adesivo apparso sulla carta di circolazione che indica il mese.

Nella maggior parte dei casi, l’officina dove è stata effettuata la revisione finale dell’auto invierà un avviso scritto in tempo, in modo che i proprietari dei veicoli possano organizzarsi per non andare oltre la scadenza.

Oltre ai ciclomotori e ai camper, anche i veicoli oltre i 3500 k devono essere sottoposti a revisione. I veicoli utilizzati per il trasporto pubblico, come gli autobus, le ambulanze, i rimorchi, i taxi e anche gli NCC, non sono soggetti alle stesse scadenze. Devono essere ricertificati ogni anno.

Cambiare l’auto in modo straordinario

Le auto sono soggette a revisioni straordinarie quando la motorizzazione teme che il danno possa compromettere la sicurezza pubblica. Come misura simile, la Polizia può ordinare una revisione straordinaria quando valuta le condizioni meccaniche dell’auto, compresa la carrozzeria e le emissioni. Sia la Motorizzazione Civile che le officine autorizzate fanno pagare lo stesso importo per quest’ultima.

Sanzioni per le revisioni auto scadute

C’è la possibilità che l’automobilista non esegua la revisione e per questo motivo incorre in pesanti sanzioni, comprese le multe, a seguito di un controllo della polizia. Se la revisione non viene effettuata per diversi anni, la multa potrebbe aumentare notevolmente, andando da 159 a 639 euro.

Oltre alle sanzioni monetarie, la carta di registrazione del veicolo sarà ritirata fino a quando la revisione non sarà stata condotta e approvata. La multa può andare da 1842 euro a 7.369 euro, più una sospensione amministrativa dell’auto per 3 mesi se l’auto continua a circolare nonostante l’avviso di rimozione.

autore del sito Assicurazionialtelefono.it

L’Autore

Marco P.

Da anni sono appassionato di economia e finanza, e il mio obbiettivo con questo sito è quello di chiarire alcuni dubbi e quesiti riguardanti il settore delle assicurazioni.

Torna alla homepage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.