Prestito 50000 In 180 Mesi: Le Soluzioni Migliori

È possibile un prestito di € 50000 distribuito in 180 mesi?

Cominciamo con una precisazione: la vera domanda che ti stai ponendo è se ci sono prestiti personali che possono essere rimborsati entro 180 mesi, con un piano di rimborso di 15 anni.

La risposta è Si, ma è importante inquadrare la situazione in modo più concreto per dare un senso a come funzionano questi prestiti e quanto possono essere convenienti.

Come regola generale, un prestito personale di 120 mesi, avrà 120 rate: ciò equivale a 10 anni.

Alcuni istituti di credito, invece, offrono prestiti rimborsabili in 180 rate mensili. Può essere attribuito a una varietà di fattori, di cui parleremo più in dettaglio a breve.

Riduci il pagamento

Nel caso in cui il prestito da 50.000 euro venga rimborsato in 180 mesi, è ovvio che un periodo di rimborso così lungo possa ridurre la rata mensile.

Il richiedente non deve pagare rate mensili particolarmente elevate, poiché l’importo è spalmato su un periodo di tempo più lungo.

Paga di più

I privati ​​possono prendere in prestito denaro da istituti finanziari fino a 75.000 euro con prestiti della durata di 15 anni, il massimo consentito dalla legge.

Questo è l’importo massimo per il quale è possibile ottenere prestiti; tuttavia, le garanzie legali si applicano anche al di sopra di tale importo.

Consolidamento del debito

Se il prestito esistente diventa difficile da sostenere, questo tipo di prestito consente di evitare il debito.

Quali sono i vantaggi di richiedere un prestito con una durata di 180 mesi?

Per capire quali possono essere i vantaggi di un prestito di 180 mesi, partiamo da queste tre considerazioni.

La scelta di questo tipo di prestito, prima di tutto, allungherà i prestiti, abbassando così i pagamenti. Spesso, questa procedura viene utilizzata come tattica per reimpostare il rapporto rata / reddito. Puoi evitare possibili debiti pagando rate più piccole, che sono più facili da allineare con il reddito.

Un’altra questione riguarda l’importo richiesto nella fascia medio alta. Considera un richiedente che potrebbe effettuare un pagamento più alto ogni mese.

L’azienda, ad esempio, può facilmente rimborsare 75.000 euro in 15 anni, a seconda del reddito che generano, prestando loro più liquidità.

Da dove prendere in prestito 50.000 euro in 180 mesi?

Diamo uno sguardo agli istituti più interessanti che offrono prestiti personali fino a 180 mesi.

Ad esempio Agos, noto istituto finanziario, offre prestiti fino a 50.000 euro che durano 15 anni attraverso un accordo con BPPM.

È inoltre possibile scegliere il tasso di interesse per i prestiti a 180 mesi presso Banca Etica, banca di Padova.

Presso Unicredit Banca è previsto un prestito minimo di 75.000 euro per chi vuole richiedere un prestito personale.

IntesaSanPaolo offre anche prestiti personali con il suo prodotto PerTe Exclusive, e in questo caso il termine di rimborso in questo caso è di 180 rate mensili.

Tuttavia, è necessario fornire certificati e / o titoli come garanzia (bot, BTL, azioni) per essere approvati per il prestito. La banca si protegge in questo modo.

Inoltre, anche in questo scenario si può richiedere un prestito a partire da un minimo di 75.000 euro.

Qual è il motivo di questa cifra di partenza imposta da entrambi gli istituti?

All’inizio di questo articolo abbiamo detto che le tutele del consumatore non sono applicabili ai prestiti superiori a 75.000 euro.

Pertanto, prima di richiedere tale importo, è opportuno leggere tutte le condizioni del prestito, soffermandosi in particolare sulla questione delle tutele.

Hai davvero bisogno di un prestito di 50.000 euro in 180 mesi?

La necessità che ti motiva a fare la richiesta e la convenienza del piano di rimborso dovrebbero essere i due principali fattori da considerare nel valutare se questa tipologia di prestito sia la scelta giusta.

I prestiti con una durata di 15 anni consentono di pagare meno soldi in una rata mensile più piccola, ma il tasso di interesse è superiore a un prestito con una durata più breve.

Alzare la richiesta di 50.000 euro con scadenze ravvicinate renderebbe invece insostenibile il pagamento delle rate.

Pertanto, è imperativo tenere conto delle reali esigenze e capacità di reddito nella scelta del tipo e della durata di un prestito.

Torna alla homepage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *