Home » Blog » Assicurazione Patente: Come Funziona la Garanzia Accessoria

Assicurazione Patente: Come Funziona la Garanzia Accessoria

L’assicurazione della patente di guida, detta anche protezione della patente o protezione della patente, è un’assicurazione accessoria dedicata al documento di guida.

Si tratta di una clausola facoltativa per proteggersi dalla possibilità di perdere punti, ritiri o sospensioni.

L’assicurazione della patente è obbligatoria?

A seguito di questi inconvenienti, la polizza rimborsa le spese sostenute per rimettersi in carreggiata, oppure offre una diaria.

Si tratta di una polizza accessoria dedicata alla patente di guida, detta anche protezione o protezione della patente.

Viene stipulata facoltativamente per proteggere da tutti quei problemi che potrebbero sorgere in caso di perdita di punti, ritiro della patente o sospensione.

Ma a cosa serve l’assicurazione della patente?

La polizza rimborsa le spese sostenute per rimettersi in regola, oppure prevede un’indennità giornaliera in caso di inconvenienti.

GARANZIE DELL’ASSICURAZIONE DELLA PATENTE

Le garanzie dell’assicurazione patente variano a seconda del problema da risolvere.

Le spese sostenute per completare un corso per recuperare i punti, per esempio, saranno rimborsate se si verifica una perdita parziale di punti.

Quando si perdono tutti i punti, la patente viene rivalutata senza costi aggiuntivi per voi. Ci sono dei massimali in entrambe le situazioni.

L’assicurazione della patente può anche rimborsare le spese legali se un cambiamento di punteggio non è corretto o se una sanzione è il risultato di presunte violazioni del CdS. Nell’ambito delle disposizioni, è prevista un’indennità giornaliera per i giorni persi al lavoro per cause di forza maggiore o per la sospensione dei privilegi di guida.

Quest’ultima protezione è disponibile anche per il proprietario di un’azienda (ad esempio, un’impresa di trasporto su strada). Inoltre, la polizza rimborsa le spese sostenute utilizzando trasporti alternativi.

ESCLUSIONI DALL’ASSICURAZIONE DELLA PATENTE

Le esclusioni possono essere stipulate nei contratti per l’assicurazione della patente.

Ci sono anche casi limite che non sono coperti.

Questi esempi variano a seconda della compagnia scelta. Per esempio, la guida in stato di alterazione non comporta quasi mai la copertura.

Allo stesso modo, una patente sospesa non sarà quasi mai coperta. Allo stesso modo, l’assicurato può aver usato un veicolo in modo diverso da quello indicato sul documento di registrazione.

Ai vecchi tempi, era sempre una buona idea leggere completamente ogni clausola di un contratto di assicurazione prima di firmare.

PERDITA DI PUNTI PATENTE (E RIPRISTINO)

Dopo aver parlato della perdita parziale e totale dei punti della patente, e di come una polizza assicurativa di protezione della patente può aiutare nel recupero senza una perdita finanziaria, dovremmo riassumere la legislazione specifica.

Se non vengono commesse altre infrazioni durante il periodo di due anni dopo la perdita parziale dei punti, i 20 punti iniziali saranno automaticamente ripristinati.

Potete anche frequentare un corso per recuperare i punti (patente B: 6 punti per corso).

Quando si perdono tutti i punti, si è tenuti a completare un nuovo esame di teoria e di guida entro 30 giorni (pena la sospensione a tempo indeterminato) per rivedere la propria patente.

Le prove di revisione danno la possibilità di recuperare 20 punti sulla patente se questa viene superata; il mancato superamento delle prove di revisione comporta la revoca.

autore del sito Assicurazionialtelefono.it

L’Autore

Marco P.

Da anni sono appassionato di economia e finanza, e il mio obbiettivo con questo sito è quello di chiarire alcuni dubbi e quesiti riguardanti il settore delle assicurazioni.

Torna alla homepage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.