Home » Blog » Assicurazione Scolastica: Quanto Risarcisce?

Assicurazione Scolastica: Quanto Risarcisce?

Quando si tratta di proteggere gli studenti da lesioni durante l’orario scolastico, l’assicurazione scolastica è uno strumento molto importante.

Anche se si sa che gli studenti sono costantemente monitorati, gli incidenti possono comunque verificarsi durante una lezione, durante un cambio di orario, o quando stanno camminando verso la classe o uscendo da un edificio.

I livelli di infortunio vanno dalle cadute minori alla rottura delle braccia, dallo scivolare in bagno allo spingere un altro studente.

La scuola e i genitori saranno coperti solo se l’assicurazione specifica è stata attivata.

Ma quanto è importante l’assicurazione scolastica?

Oltre a cosa è coperto, quanto viene pagato per incidente e qual è il costo medio del premio, esploreremo tutti questi argomenti insieme.

L’assicurazione scolastica deve essere acquistata? Se sì, cosa copre?

Per prima cosa, parliamo di una domanda molto importante.

È obbligatorio per le scuole avere delle polizze? Bisogna distinguere tra un’assicurazione scolastica obbligatoria e una complementare.

Oltre all’INAIL, che la scuola stipulerà, la prima è assolutamente obbligatoria. L’educazione fisica è, quindi, considerata l’attività più rischiosa e ogni studente è coperto in caso di infortunio. Se uno studente si ferisse durante un esercizio e si rompesse un dente, per esempio, le sue cure dentali sarebbero coperte dall’assicurazione INAIL.

Nei laboratori quando gli studenti non sono seduti ai loro banchi in classe, le attività rischiose sono considerate in aggiunta a quelle in palestra. Se si verifica un incidente all’interno di una scuola durante le lezioni, la scuola si attiene alla legge in modo che il genitore non debba sostenere spese più o meno importanti.

La polizza obbligatoria dell’INAIL non offre certamente una copertura molto ampia. Gli assicuratori non coprono molti incidenti gravi tra gli studenti, che potrebbero causare più danni di una caduta in palestra. Per proteggere i propri figli, quasi tutte le scuole italiane hanno una polizza supplementare a carico dei genitori, che non è obbligatoria per legge ma è resa obbligatoria dalla scuola.

Specificare l’assicurazione scolastica supplementare comporta la scelta di una compagnia privata dopo che la scuola valuta i vari premi e coperture disponibili. Come regola generale, la polizza assicurativa copre qualsiasi incidente che lo studente causa o subisce. Copre anche la responsabilità di terzi. Di conseguenza, c’è un chiaro bisogno di un’assicurazione supplementare data la più ampia copertura disponibile.

Gli esatti tipi di incidenti e circostanze che sono coperti dalla polizza devono essere conosciuti in dettaglio. È possibile, per esempio, che la compagnia assicurativa copra solo i danni e le lesioni sul terreno della scuola lasciando scoperti gli infortuni durante le gite o le uscite o anche sul terreno della scuola.

L’ufficio scolastico dovrebbe essere in grado di fornire ai genitori una copia del contratto di assicurazione in modo da sapere cosa copre e cosa non copre. Potresti aver bisogno di stipulare tu stesso una polizza più completa se le condizioni non sono pienamente soddisfacenti, anche se con un premio più alto.

Controlla la copertura per l’esterno delle mura scolastiche e per i danni alla proprietà e alle persone durante e dopo l’orario scolastico, la copertura casa-scuola e scuola-casa, e per i danni alle strutture scolastiche. Inoltre, il costo del premio deve essere considerato insieme al fatto che la polizza supplementare copra le spese sostenute e se si applica una franchigia.

L’assicurazione scolastica con INAIL copre principalmente gli incidenti che potrebbero verificarsi all’interno della scuola come risultato dello svolgimento di compiti scolastici pratici.

Al contrario, l’assicurazione scolastica integrativa copre una gamma più ampia di situazioni oltre all’insegnamento.

Inoltre, la polizza integrativa copre solo gli studenti, non gli insegnanti, il personale amministrativo o altri professionisti con le loro polizze assicurative INAIL, poiché stiamo parlando di dipendenti pubblici.

Qual è l’indennizzo per gli infortuni secondo la polizza scolastica 2021?

Inoltre, i genitori dovrebbero sapere quanto risarcimento riceveranno dall’assicurazione scolastica sottoscritta dalla scuola a cui appartengono i loro figli. Ottenere un rimborso non è così facile come può sembrare. Inoltre, alcuni assicuratori non lo offrono se non in determinate circostanze, e potrebbe essere più difficile del previsto.

Non sarebbe necessario che la compagnia assicurativa rimborsasse la scuola se potesse provare che il danno è stato causato da un evento straordinario, specialmente se la scuola potesse dimostrare di aver preso tutte le precauzioni di sicurezza necessarie affinché la situazione non si verificasse.

Anche nei casi di un incidente “insignificante”, provare le circostanze che hanno influenzato il fatto storico è necessario prima che il genitore di uno studente che ha subito danni possa ottenere un risarcimento. Anche il nesso di causalità deve essere provato così come la prova del rilascio.

Per avere diritto alla copertura, tutte le condizioni presenti nella polizza devono essere soddisfatte. Una compagnia assicurativa dovrebbe avviare un procedimento di risarcimento dopo aver provato la negligenza della scuola, il luogo in cui si sono verificati i fatti e la data in cui sono avvenuti. In quale importo l’assicuratore rimborserebbe la scuola?

Entrano in gioco diversi fattori, rendendo impossibile stabilire una cifra precisa. Il danno subito è il fattore più critico. I tuoi occhiali sono rotti? Ti sei rotto un dente? Hai subito un trauma cranico? Secondo il contratto di assicurazione, ogni conseguenza deve essere quantificata dalla compagnia assicurativa.

In caso di responsabilità civile, si deve stabilire una relazione tra i danni e gli importi di rimborso utilizzando i dati forniti dall’Osservatorio del Tribunale di Milano con il calcolo dei danni non patrimoniali. In ogni caso, qualsiasi richiesta di risarcimento che non venga presentata entro i termini indicati, decadrà e non ci sarà in nessun caso la possibilità di essere rimborsati.

A meno che non sia specificato diversamente nella polizza, la parte lesa o qualcuno a suo nome deve notificare la richiesta di risarcimento alla compagnia di assicurazione entro tre giorni dall’evento.

Il costo dell’assicurazione scolastica nel 2021

È anche essenziale indagare sul costo dell’assicurazione scolastica integrativa, che le famiglie pagano.

A seconda della compagnia assicurativa scelta e della lista di copertura inclusa nel contratto, l’importo che gli studenti dovranno pagare varierà, ma un buon range è tra gli 8 e i 10 euro a studente, ma potrebbe raggiungere i 20 euro a studente.

Se vuoi procedere con il pagamento, dovrai compilare un modulo postale o passare attraverso un bonifico bancario. I rappresentanti di classe si assumono il compito di raccogliere i soldi e poi compilare un unico modulo per ogni studente, ma queste decisioni sono prese su una base autonoma che varia da classe a classe. La piccola quantità di denaro in questione rende impossibili le rate e i pagamenti in contanti.

Come promemoria, l’assicurazione scolastica è spesso inclusa nel ‘contributo scolastico’. Questo strumento, che spesso richiede il pagamento di grandi somme, ha causato molta confusione. Un contributo deve distinguere tra i contributi per l’assicurazione supplementare e le altre spese, come il materiale scolastico, le spese di laboratorio o le fotocopie. Non c’è un obbligo assoluto per i genitori di contribuire all’assicurazione e se desiderano pagare solo l’importo dovuto, senza incorrere in sanzioni, possono farlo.

Anche se ci sono molti mesi tra l’ultimo anno scolastico e l’attuale anno scolastico che gli studenti hanno trascorso a distanza, accettare una polizza scolastica è la cosa giusta da fare per la protezione degli studenti.

L’assicurazione INAIL, che fornisce una copertura di base, non è sufficiente. C’è la possibilità che si verifichino incidenti o danni durante le ore di lezione, indipendentemente dal programma delle lezioni, e sarebbe prudente pagare il premio supplementare per accettare il contratto di assicurazione supplementare con formula INAIL per garantire la tua sicurezza e quella dei tuoi figli.

Nonostante la scuola non abbia richiesto una polizza supplementare, i genitori possono richiederne una propria, e se la loro richiesta non viene accettata, dovrebbero cercare autonomamente una compagnia che offra tali polizze.

autore del sito Assicurazionialtelefono.it

L’Autore

Marco P.

Da anni sono appassionato di economia e finanza, e il mio obbiettivo con questo sito è quello di chiarire alcuni dubbi e quesiti riguardanti il settore delle assicurazioni.

Torna alla homepage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.