Home » Blog » Differenza Costo Assicurazione Moto e Cilindrata

Differenza Costo Assicurazione Moto e Cilindrata

moto

L’acquisto di una moto comporta numerose valutazioni: del tipo di moto, del prezzo, della potenza, dell’efficienza, dell’estetica.

E, naturalmente, c’è anche la polizza RC moto da considerare.

Le tariffe dell’assicurazione moto in Italia sono tra le più alte d’Europa, soprattutto per chi vive al sud o nelle grandi città.

Per confermare il costo della polizza obbligatoria, è necessario calcolare il preventivo prima di acquistare un ciclomotore o una moto.

Ci potrebbe essere una differenza tra due moto di 100/200 euro all’anno o anche di più. Pertanto, sarebbe interessante scoprire quali moto costano meno da assicurare.

UNA FORMULA CALCOLATA PER LE MOTO RC

Prima di tutto, diciamo che ci sono molti fattori che influenzano il tasso di assicurazione della moto. La maggior parte dei fattori sono influenzati dal modello della moto e dalla regione in cui vive il conducente. Quindi, per calcolare il premio, consideriamo soprattutto l’età, il luogo di residenza e la classe dell’assicurato.

È considerato meno rischioso per un motociclista principiante guidare, quindi paga un tasso più alto di un motociclista esperto. Al contrario, dovrete approfittare della legge Bersani, o meglio, della nuova assicurazione di responsabilità civile familiare che vi dà la migliore tariffa anche quando guidate veicoli diversi, come un’auto e una moto.

Oltre che per il premio, le polizze RC moto si differenziano per accessori, franchigie e massimali. Quest’ultimo varia a seconda della formula di guida.

ASSICURARE LE MOTO PIÙ ECONOMICHE: ATTENZIONE ALLA CILINDRATA

In secondo luogo, ci sono quelle peculiarità legate al modello che, pur non essendo forse così importanti nel determinare l’importo del premio, incidono sul prezzo complessivo. Per capire quali moto pagano meno l’assicurazione, è fondamentale conoscerle.

È importante ripetere che il rischio di un incidente non è determinato solo dal costo del veicolo, ma da elementi del mezzo. E di valutare le proprie tariffe in base ai propri parametri. La cilindrata della moto è quella che incide maggiormente sul premio assicurativo (più è alta la cilindrata, più è costosa, ma questa non è una regola fissa) e, successivamente, la potenza in kW, il numero di marce e l’anno di immatricolazione.

L’OPZIONE SCATOLA NERA: L’ASSICURAZIONE CHE PAGA MENO

Nonostante siano in aumento da qualche tempo, le assicurazioni con la scatola nera non sono così diffuse tra le moto in Italia come lo sono tra le auto. A causa delle dimensioni della scatola nera e del suo consumo di batteria, i motociclisti non potevano installarla sulle due ruote fino a qualche anno fa. Questa differenza di diffusione è dovuta principalmente a difficoltà tecnologiche.

Le vecchie scatole nere non sono più rilevanti, poiché negli ultimi due o tre anni sono state introdotte sul mercato scatole nere molto piccole, che le rendono ideali per le moto. L’opzione della scatola nera per l’assicurazione di responsabilità civile della moto è spuntata improvvisamente dal nulla ed è diventata subito abbastanza popolare, perché le compagnie di assicurazione tendono a offrire sconti sostanziali ai clienti che installano il dispositivo.

QUALI MOTO SONO MENO COSTOSE DA ASSICURARE?

Alla luce di tutto ciò, se ci stiamo chiedendo quali moto sono più economiche da assicurare, possiamo suggerire di puntare su un modello non troppo potente, recente e con una scatola nera. Inoltre, scegliendo una polizza con un massimale basso e una franchigia alta, con una formula di guida esclusiva, puoi ridurre ulteriormente il premio di responsabilità civile della tua moto.

Cercate di approfittare dello sconto per le nuove famiglie se partite da una classe di merito elevata. Le moto che vengono usate occasionalmente dovrebbero considerare la sospensione dell’assicurazione, l’acquisto di un’assicurazione temporanea e l’acquisto di un’assicurazione sul chilometraggio.

autore del sito Assicurazionialtelefono.it

L’Autore

Marco P.

Da anni sono appassionato di economia e finanza, e il mio obbiettivo con questo sito è quello di chiarire alcuni dubbi e quesiti riguardanti il settore delle assicurazioni.

Torna alla homepage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.