Home » Blog » Cos’è e come si calcola il superbollo delle auto di lusso

Cos’è e come si calcola il superbollo delle auto di lusso

La polizza RCA (rc auto) e il Superbollo sono tasse obbligatorie per i conducenti di veicoli misti.

Fu introdotta per la prima volta nel 1976, abrogata nel 1997 e poi ripristinata nel 2011, anche se quella attualmente in vigore ha poche somiglianze con la prima.

Nella seconda versione (Legge n. 98 del 6 luglio 2011) era dovuta dai proprietari di veicoli superiori a 225 kW. Inoltre, prevedeva un pagamento aggiuntivo di 10 euro per KW oltre il limite. Il 6 dicembre 2011, una legge aggiuntiva (n. 201 del 2011) ha autorizzato il raddoppio del tasso a 20 euro. Dai precedenti 225 kW agli attuali 185 kW, anche la soglia a partire dalla quale le auto diventano soggette alla super tassa è stata ridotta dalla stessa legge.

È, quindi, classificata come una tassa aggiuntiva in aggiunta ai bolli, e non è una tassa di natura regionale, ma piuttosto una tassa di natura pubblica. L’Agenzia delle Entrate è responsabile solo dei bolli tradizionali nelle province e nelle regioni a statuto speciale, in tutti gli altri casi ricade nelle casse regionali.

Le tasse sono ovviamente dovute dai proprietari di auto al momento dell’immatricolazione, ma sono dovute anche dagli utenti di auto in leasing, allo stesso modo dei proprietari. Al momento della vendita del veicolo soggetto alla tassa, il proprietario deve pagare la tassa prima della fine del periodo di pagamento della tassa annuale.

In generale, la tassa sul superbollo dura un anno dal momento in cui viene pagata. Gli importi del superbollo non rimangono costanti per tutta la vita del veicolo, ma aumentano nel tempo. Il superbollo auto si riduce del 40% dopo 5 anni, del 70% dopo 10 anni e dell’85% dopo 15 anni dalla prima registrazione.

Il proprietario non deve pagare la supertassa dopo 20 anni dalla costruzione. Devi compilare il modulo F24 (codice 3364) e fornire il numero di identificazione del veicolo. Viene imposta una sanzione in caso di mancato pagamento della tassa sul superbollo o di pagamento inadeguato rispetto all’importo richiesto in base a quanto richiesto. La sanzione è pari al 35% della tassa evasa.

Calcolo del superbollo

Per calcolare il superbollo dell’auto, tutto quello che devi fare è andare sul sito delle entrate interne, dove dopo aver inserito i dati del veicolo e l’anno di pagamento, viene visualizzato quel particolare importo. Puoi anche calcolare manualmente questo importo.

Per determinare il pagamento, dobbiamo sottrarre dalla potenza effettiva la soglia minima per il calcolo, che attualmente è di 185 kW. Un moltiplicatore di 20 deve essere applicato a questo risultato per ottenere la tariffa statale. Un esempio pratico sarebbe se l’auto ha 305 kW, allora il calcolo sarebbe (305-185)kW x 20€ = 2.400 €. Durante il quinto anno dell’auto, il superbollo è dovuto insieme al bollo tradizionale del veicolo.

Inoltre, la legge di riferimento permette importi ridotti in alcune circostanze per determinare l’importo effettivo richiesto come superbollo. I proprietari (o utenti) di automobili con meno di cinque anni hanno diritto a una riduzione di 12 € per ogni kW di potenza in eccesso.

Quei veicoli che hanno più di dieci anni hanno la loro tariffa ridotta della metà a soli sei euro per ogni kW in più di 185. I veicoli che hanno più di quindici anni hanno uno sconto di tre euro per kW. Il calcolo si basa su un ragionamento che coinvolge i fattori di inquinamento, assumendo che le persone che possiedono auto più recenti hanno un minore impatto ambientale.

autore del sito Assicurazionialtelefono.it

L’Autore

Marco P.

Da anni sono appassionato di economia e finanza, e il mio obbiettivo con questo sito è quello di chiarire alcuni dubbi e quesiti riguardanti il settore delle assicurazioni.

Torna alla homepage

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.